sabato 8 aprile 2017

Su "Vite al limite".


Questo simpatico nonnetto che stimola in me sentimenti di pura e semplice compassione si chiama Younan Nowzaradan - ed è stato assoldato come medico chirurgo per il programma americano My 600-Lb Life, ribattezzato in Italia come Vite al limite.

Per i non assidui frequentatori del canale Real Time: si tratta di un programma nel quale degli obesi di oltre 300 kg - letto bene, oltre 300 kg - vanno da questo medico qua sopra e si sottopongono prima a dieta, poi - persi i primi, diciamo, 8-15 kg - a un intervento di by-pass gastrico per ridurre le dimensioni dello stomaco. Nel tentativo, ovviamente, di dimagrire.
Qualcuno, prevedibilmente, muore strada facendo.

Younan Nowzaradan, Nozzy per i social-amici, ecco, - meno male! -, Nozzy, è un "chirurgo vascolare e generale" laureato all'Università di Scienze Mediche di Teheran, in Iran, e da decenni lavora in Texas.

Sembra che Nozzy sia popolare in rete, anche "per via del suo carattere burbero" (cit.). Chirurgo bariatrico d'esperienza, ha preso in cura casi da molti altri rifiutati, ed è stato uno fra i primi a sostenere l'importanza della chirurgia laparoscopica.

Viene dipinto in web come sprezzante (?) spietato (??) crudele (???).

(Boh)

Pare che l'Oriente colpisca ancora: e che non si pensi ad affascinanti ballerine indiane con i fianchi tonici scoperti e il velo davanti al volto, oppure a candide giapponesine con il cappellino per proteggersi dai raggi solari [copriti, sia mai che t'abbronzi.].

No.

Questa volta sul Trono dell'Uomini e Donne del Web del Monno c'è proprio lui, Nozzy, coi suoi - è impossibile reperire l'età in rete - qualcosa più di sessant'anni, il suo sguardo truce, i suoi occhiali rettangolari, il suo naso tipicamente semitico, il suo accenno di calvizie sul lato sinistro della crapa, il suo corpo tozzo, le sue orecchie un po' a sventola.
Non è più il fisico a contare: è la cultura e il fascino indomito dello stronzo. Bene così.

Twitter dice: “Io sempre più incantata dalla tinta di Nozzy #viteallimite”,
Rincara: “Nozzy come Gesù contro i mercanti nel tempio #viteallimite” 
Ancora “Senti cretina se nozzy dice mangia tu mangi capito #viteallimite”.

[Ok, ma stai calmina.]

Questo è Nozzy.

Questo "Gesù contro i mercanti nel tempio" è lo stesso "laureato a Teheran" in Medicina che davanti a pazienti di 300 kg abituati ad assumere - grossomodo - non meno di 10.000 calorie al giorno di porcherie, fra cui pollo fritto, cioccolata, gelato, pizza e quant'altro, candidamente, a faccia da stronzo dice loro: "Non ci siamo, signora Molly Bettina. Proprio non ci siamo. Lei conduce una vita sregolata e malsana. Lei fa attività fisica?" "No, dottore..." "Male, signora Molly Bettina. Molto male. Le sue abitudini alimentari non sane, e l'assenza di movimento, vede dove l'hanno portata? Lo vede? Voglio che lei segua questa dieta dimagrante DA MILLE CALORIE e che torni qua fra due settimane avendo perso almeno 9 kg. Può farlo?" "Io... sì... ci proverò". "Bene. Buona giornata. Si riguardi".

Ora.

Mille calorie? Mille? Siamo seri?

Sono pazienti che, mi auto-cito, sono abituati ad assumere grossomodo non meno di 10.000 calorie al giorno di porcherie. Non ci vuole una laurea in Medicina, ma neanche in Agraria, per capire che se gli dai a un obeso di 300 kg abituato a un introito calorico del genere - che permette una quantità di kcal che è a livelli da Anoressia, ben al di sotto di quello delle diete dimagranti ipocaloriche standard - si sente male, si collassa, si scompensa. Più sei sovrappeso, e più hai bisogno di energie per mantenerti in forze.

Mi vuole dire Nozzy, che è un medico e come tale non il primo scemo che passa, come fa un obeso di trecento kg a mantenersi con 1000 calorie, fosse solo per 2 settimane?
A parte che - si legge sul web - la dieta dimagrante "ipocalorica" prescritta da questo qui continua sulla stessa linea anche dopo.

Vite al limite?
Un programma ignorante che, - se posso poi fare una personale considerazione -, è buono per gente sovrappeso che ama sentirsi migliore o non così male sulle disgrazie degli altri.




Nessun commento:

Posta un commento

Su "Vite al limite".

Questo simpatico nonnetto che stimola in me sentimenti di pura e semplice compassione si chiama Younan Nowzaradan - ed è stato assolda...